2012 #BMC Mainframe Survey


BMC BS09025-06Ho letto il report annuale della BMC dal titolo 2012 BMC Mainframe Survey Spotlights Mainframe Growth and Pains.

E’ un’indagine efettuata su un campione di 1264 intervistati suddivisi secondo quanto riportato nei grafici che ho riassunto qui di fianco.Screen Shot 2013-01-28 at 11.52.10 AM
Il dato evidente fin dalle prime pagine, è che il 90% degli intervistati considera la piattaforma mainframe come una scelta di lungo periodo fondamentale per il business. Per il 40% è una scelta per supportare l’esistenza delle applicazioni esistenti, mentre per il 50% serve alla crescita delle applicazioni attuali e come piattaforma per nuovi workloads. L’altro aspetto che emerge è la difficoltà di mantenere il focus sulla riduzione dei costi e contemporaneamente dare spazio a sviluppi nell’area della mobility su pressione del business.

Le motivazioni che fanno preferire questa piattaforma sono, per chi ci lavora da molto tempo, abbastanza scontate e si basano sull’aver riscontrato alti livelli di:
– disponibilità
– sicurezza
– through-put transazionale
ed un eccellente impiego come data server centralizzato.

La mia sensazione è che stia aumentando sia il numero di iniziative di nuovi workload sul mainframe che di ammodernamento delle applicazioni esistenti. Questo perchè aumentano il numero di intervistati che vedono sempre più “Web services/ SOA integration projects” avviati su mainframe e che considerano i “Transaction through-put requirements” facilmente rispettati da questa piattaforma.

Vi invito a leggere il report sul link che ho messo sul titolo, è ricco di dati che fanno riflettere. Io sono stato colpito dalla percentuale in aumento, rispetto ai precedenti anni, di intervistati (29%) che dicono di rimanere sul mainframe perché i costi delle piattaforme alternative sono elevati o non sono evidenti i ritorni degli investimenti dovuti alla migrazione….

PS. Grazie a Valeriano Bassi per la segnalazione.

Annunci