IBM amplia l’offerta zEnterprise: arriva lo zEnterprise EC12


Proprio oggi martedì 28 Agosto 2012 IBM ha annunciato il nuovo zEnterprise EC12, una versione piùImmagine potente di una tecnologia che è presente nel modo IT da quarantotto anni. Attraverso lo zEC12, IBM ha voluto ancora una volta dimostrare di offire un costante supporto alle imprese, aiutando loro a rafforzare ed eventualmente migliorare la protezione delle informazioni.

Lo zEC12 è leader nel settore per la sicurezza e fornisce un solido supporto per l’analisi dei dati operativi, che aiuta le imprese a vagliare con efficienza grandi volumi di dati grezzi e a trasformarli in informazioni per acquisire conoscenza.

Per la sicurezza dei dati archiviati il nuovo zEC12 si basa sulla piattaforma System z, che ha ottenuto la classificazione di sicurezza “Evaluation Assurance” Level 5+ di Common Criteria. Il co-processore Crypto Express4S garantisce la privacy delle transazioni e dei dati sensibili. Crypto Express4S impiega nuovo hardware e softwareper soddisfare i requisiti di sicurezza di diversi settori e Paesi. Per esempio, può essere configurato per fornire supporto per le firme digitali di alta qualità, utilizzate con applicazioni per passaporti “intelligenti”, carte d’identità nazionali e procedimenti giudiziari online, sostituendo le firme manoscritte, secondo le direttive dell’UE e del settore pubblico.

zEC12 offre prestazioni avanzate per la business analytics, aumentando del 30% le performance dei carichi di lavoro analitici rispetto al suo predecessore. Inoltre, il supporto per DB2 Analytics Accelerator, che incorpora l’appliance di data warehouse Netezza in zEC12, consente l’esecuzione, in modo estremamente veloce, di complesse analisi aziendali in ambiente zEnterprise.

Il nuovo mainframe offre inoltre funzionalità di analisi dei sistemi IT basate sulla tecnologia IBM zAware, che apprende, attraverso l’analisi dei messaggi interni, le caratteristiche dei sistemi e li classifica secondo i modelli predefiniti. In questo modo zAware individua eventuali deviazioni, utilizzando una serie di sintomi che identificano comportamenti insoliti del sistema e minimizza l’impatto di queste situazioni anomale.

Le funzionalità di virtualizzazione del mainframe lo rendono particolarmente adatto a supportare gli ambienti di cloud privata. I clienti possono consolidare migliaia di sistemi distribuiti Linux su zEC12, riducendo le spese di gestione dell’IT associate al consumo energetico, al fabbisogno di spazio e alle licenze software.

Funzionalità di cloud computing su grande scala

Le funzionalità avanzate di virtualizzazione del mainframe lo rendono particolarmente adatto a supportare gli ambienti di cloud privato. I clienti possono consolidare migliaia di sistemi distribuiti Linux su zEC12, riducendo le spese di gestione dell’IT associate al consumo energetico, al fabbisogno di spazio e alle licenze software.

zEC12 offre un Total Cost of Acquisition contenuto per il consolidamento su Linux dei carichi di lavoro di database concorrenti. Il sistema può far risparmiare fino al 75 per cento dei costi energetici, rispetto alle alternative x86 (4). Un zEC12 può contenere la capacità di un intero data center multi-piattaforma in un unico sistema.

Grazie alle caratteristiche d’avanguardia di sicurezza e conformità di diversi settori, il nuovo mainframe consente ai clienti anche di gestire le applicazioni IT tradizionali e di cloud privato su dispositivi comuni ad entrambe le tipologie di utenti.

zEC12 e l’hybrid computing

Nel 2010, IBM ha introdotto il sistema ibrido con l’IBM zEnterprise System e l’IBM zEnterprise BladeCenter Extension (zBX) per consentire alle imprese di gestire e integrare i carichi di lavoro tra server mainframe, POWER7 e System x. Utilizzando zEnterprise Unified Resource Management, queste risorse eterogenee possono essere gestite come un unico sistema virtualizzato.

Oggi IBM presenta zBX Model 003 per ampliare la possibilità di gestire carichi di lavoro integrati e dinamici. Con il controllo operativo semplificato e una rete integrata, ad alte prestazioni, privata e sicura, zBX Model 003 è progettato per lavorare con zEC12. Come il suo predecessore, l’ultimo zBX comprende processori specializzati per determinati carichi di lavoro, come IBM WebSphere DataPower Integration Appliance XI50 per zEnterprise, IBM DB2 Analytics Accelerator e server IBM BladeCenter selezionati.

Ad oggi, IBM ha consegnato ai clienti oltre 150 unità zBX con 1.100 server blade, consentendo loro di sfruttare i vantaggi di gestione e di semplificazione dell’hybrid computing sulla piattaforma.

Il consolidamento di sistemi disparati su zEC12 può ridurre il Total Cost of Ownership dei clienti fino al 55%, rispetto a un data center distribuito attuale.

zEC12 è il primo mainframe IBM a includere al suo interno, con la funzione Flash Express, una tecnologia di memoria a stato solido: grazie a questa nuova soluzione il nuovo elaboratore migliora le prestazioni di applicazioni che utilizzano grandi basi dati o o di carichi di lavoro in cui livelli di servizio ottimali sono vitali, come le applicazioni rivolte al cliente o quelle per l’assistenza utilizzate da banche, imprese del settore pubblico e rivenditori. È progettata infatti per fornire una migliore disponibilità durante i picchi di attività del sistema quando le transazioni si intensificano.

zEC12 è il primo server IBM “general purpose” che utilizza la tecnologia di memoria transazionale, all’inizio utilizzata commercialmente per il sistema “Sequoia” basato su IBM Blue Gene/Q, del Lawrence Livermore National Lab, il supercomputer più veloce del mondo. In zEC12, IBM ha adattato questa tecnologia per consentire al software di supportare meglio operazioni concomitanti che utilizzano una serie di dati condivisi, come nel caso delle istituzioni finanziarie che elaborano transazioni rispetto alla stessa serie di conti.

Si può anche scegliere di sistemare lo zEC12 senza un pavimento sopraelevato nel data center, una novità per i mainframe IBM di alta fascia. Con il nuovo supporto aereo per l’alimentazione e il cablaggio si hanno più opportunità per installarlo. Questa caratteristica rende il sistema più interessante anche per le imprese che operano nei mercati in crescita, dove il business del System z è aumentato dell’11% nel secondo trimestre del 2012, in base agli utili di IBM.

Annunci

Informazioni su vuelle

Orgogliosamente appassionato di Aston Martin, in tutto e per tutto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...